Prezzo da:
2550,00 Euro
per persona
Max 6 persone
Livello attività: Elevata
Interazione: Elevata

Nenets. Vita nell'artico.

9 giorni / 8 notti
Approfondimenti

Panoramica del viaggio

C’è un accampamento nenets nelle distese artiche degli Urali Polari. Per raggiungerlo, partendo da Salekhard - la città situata esattamente sul circolo polare artico -, bisognerà seguire un impervio tragitto di quattro ore in motoslitta. Sarà dura. Una volta raggiunto l’accampamento vi sistemerete nel chum, la tipica capanna delle popolazioni nomadi che popolano gli Urali - vale a dire una struttura conica composta da pali, ricoperta da pelli di renna o di cervo, da corteccia di betulla o feltro. Nei giorni della spedizione, vivrete a contatto con una famiglia di allevatori di renne, nel loro accampamento. Nel chum sarete ospiti dei nenets. Dovrete rispettare le loro regole. Di giorno, dentro la capanna, il fuoco rimarrà acceso. Di notte si spegnerà lentamente. Da mezzanotte alle otto del mattino farà freddo, molto freddo, e dormirete in sacco a pelo, sulla pelliccia di renna. Questo workshop fotografico non è un "parco giochi" per turisti, si tratta di entrare a contatto con una realtà cruda ed essenziale, completamente diversa da quella che conoscete. Non ci sono docce, non ci sono bagni, non ci sono letti, non ci sono negozi o internet. La vostra acqua sarà la neve sciolta. Vedrete le persone cibarsi di carne cruda o bere sangue caldo di renna per rinvigorirsi. Ma in un luogo così selvaggio il cielo stellato diventa ancora più straordinario. Durante il soggiorno coi nenets avrete l’opportunità di conoscere la loro cultura e le loro tradizioni secolari. Andrete al pascolo della mandria, nutrirete e imparerete a comunicare con le renne. I gesti di questo popolo e le loro espressioni raccontano cosa significa vivere in territorio così ostile. Vedrete le donne nenets preparare e cucinare le carni, il pesce e trattare il grano, le vedrete prendersi cura dei cani o cucire gli stivali di pelliccia di renna. Grazie a Yuliya Vassilyeva vivrete l’esperienza come nomadi nella Siberia più avversa, farete la transumanza nella tundra con le mandrie di renne, diventerete tutt’uno con la natura, sotto l’aurora boreale.

Triller:
Highlights suggeriti:
Come nomadi in transumanza, lontani dalla civiltà.
Sistemazione nel Chum, tipica tenda dei clan nenets.
Sessioni fotografiche notturne, anche libere, per immortalare l’aurora boreale.
Seguire la mandria di renne con gli uomini del clan nenet.

Itinerario


Day 1.

Partiremo dall'Italia l’1 dicembre e arriveremo a Salekhard il 2 dicembre (codice aeroporto SLY). Il 2 trascorreremo la giornata alla scoperta della città di Salekhard, situata esattamente al circolo polare artico.


Day 2.

Il secondo giorno partiremo per l'accampamento dei Nenets, negli Urali Polari. Prenderemo un treno per un trasferimento di due ore e percorreremo il secondo tratto di strada in motoslitta. Le motoslitte saranno guidate delle guide locali. In circa 2 ore di motoslitta raggiungeremo il campo dei Nenets.

All’accampamento ci sistemeremo nel Chum, la tipica tenda dei Nenets di cui saremo ospiti; qui dovremo dunque rispettare le regole locali. La padrona del chum, la moglie, preparerà da mangiare almeno 4 volte al giorno. Potremo uscire dai Chum per scattare fotografie anche di notte, quando -con un po’ di fortuna - potremo imbatterci in un’aurora boreale.


Days 3, 4, 5, 6, 7

Di giorno dentro la capanna il fuoco rimane sempre acceso. Di notte è invece necessario un sacco a pelo CONFORT -20 C, perché il fuoco lentamente si spegne e da mezzanotte fino le 8 del mattino la temperatura è particolarmente rigida. Durante il nostro soggiorno, dormiremo su pelliccia delle renne, un’esperienza unica al mondo.

Dentro il chum sono presenti delle tende-divisorie che di notte vengono calate per creare piccole "stanze" più riservate. In questi giorni vivremo così con una famiglia di allevatori di renne, nel loro accampamento. Saremo nella tundra più sperduta, in un luogo in cui vivono popolazioni nomadi: è quindi necessario essere pronti ad allontanarsi totalmente dalla civiltà che conosciamo. Questa è un'altra realtà, un'altra dimensione. Non ci sono docce ne il bagno, non ci sono letti, non ci sono negozi, non è presente connessione internet. A volte le persone mangiano carne cruda e bevono sangue caldo di renna per ottenere vitamine. L'acqua proviene dalla neve sciolta.

Ma qui il cielo stellato è straordinario e mostra l’unione tra la natura e la cultura dei Nenets, che hanno portato le loro tradizioni attraverso i secoli fino ai giorni nostri. La cucina del chum è tradizionale ed è basata su carne di renna e pesce, grano saraceno, pasta e patate come contorni, tè nero. Durante il soggiorno avremo l'opportunità di capire come vivono i Nenets e come si svolge la loro vita quotidiana. Andremo al pascolo della mandria principale dove potremo nutrire le renne e fotografare i Nenets mentre prendono una renna dal branco usando la corda speciale fatta di tendine di renna.

Le donne Nenets durante il giorno preparano la legna per la stufa che viene usata anche come forno; curano i cani; preparano il pranzo; realizzano stivali di pelliccia di renna; raccolgono la neve per poi usarla da bere e per cucinare. Ogni clan è composto da circa 2-3 famiglie che vivono insieme e hanno un branco di circa 1000 renne. Gli uomini, insieme agli instancabili cani, si occupano di spostare il branco nel posto migliore per la mungitura: uno spettacolo fotografico impagabile. I loro gesti e le loro espressioni raccontano la fatica di vivere in queste terre e a quelle temperature. Dentro il Chum potremo inoltre organizzare un set fotografico con luci.


Day 8, 9

Rientro dai campo di Nenets a Salekhard.
Il giorno seguente, 9 dicembre, colazione, test rapido in aeroporto e partenza per l'Europa.


Informazioni di viaggio

Incluso

Transfert da e per aeroporto di Salekhard.
Albergo a Salekhard (2 notti)
Tutti i trasporti nel tragitto: macchine, motoslitte, treni.
Permanenza dai Nenets in chum.
Guide locali.
Guida in italiano.
Telefono satellitare per le emergenze.

Non Incluso

Volo Italia - Salekhard
Ristoranti a Salekhard
Il visto per la Russia
Noleggio di abbigliamento per l'artico

Consigli per abbigliamento

Durante la giornata le temperature minime sono intorno ai -30ºC gradi, durante la notte possono arrivare fino a -40ºC, quindi serve abbigliamento termico e caldo.
Servirà una torcia frontale per le uscite notturne e all'interno del chum.
Non c'è elettricità dentro il chum. Le batterie si caricheranno in serata quando sarà acceso il generatore.
Potete portare qualche snack dall'Italia (taralli, barrette proteiche, frutta secca, cioccolata).
Per la lista precisa di abbigliamento contattateci.

Passaporto e visto

Per il viaggio in Russia occorre il visto ed il passaporto deve essere valido almeno 6 mesi al momento della partenza.


Partenze disponibili

01 April 2022 - 09 April 2022
Prezzo:
2550,00 Euro
Posti disponibili:
6